Percorsi Arredata

Torre Mahjong
Il progetto che presentiamo in questa sezione riguarda due alloggi: uno piccolo ed uno grande. La scelta è esemplificativa ed ha come obiettivo quello di dare alcuni suggerimenti che possono essere utili a chi vuole "mettere su casa".

Lo stile di un arredamento
Gli elementi d'arredo definiscono la qualità di un ambiente dal punto di vista funzionale ed estetico, è attraverso la loro scelta che si conferisce un'impronta personale alla casa.
Cosa determina la scelta di un tipo di arredamento rispetto ad un altro?
I fattori che entrano in gioco sono svariati, i più importanti sono quattro:

  • caratteristiche della casa da arredare;
  • vincoli e necessità funzionali;
  • gusti, aspirazioni e desideri di chi vivrà la casa;
  • budget di spesa.
Quasi sempre questi quattro fattori sono presenti contemporaneamente, trovare il corretto equilibrio è l'obiettivo principale di un buon progetto di arredamento. La casa non è un bene accessorio e la durata media di permanenza, prima di un trasloco, è di circa 10 anni, evitare errori, quindi è quasi un imperativo! Una organizzazione come Grilli Arredamenti di Interni ha la cultura, la professionalità e l'esperienza per fornirvi le soluzione idonee affinché tutto si armonizzi.

4

Le dimensioni della casa non sono determinanti per garantire la qualità di un arredamento.

> Continua

5

Nel disporre i vari elementi di arredo è necessario controllare i percorsi che si fanno per muoversi fra gli ambienti: questi devono essere fluidi, brevi e collegare direttamente gli spazi con funzioni conseguenti. I movimenti devono svolgersi con naturalezza, gli arredi non devono essere di ostacolo.

< Indietro> Continua

6

A volte un piccolo intervento murario, lo spostamento di un impianto possono essere decisivi per armonizzare un arredo.

< Indietro> Continua

7

I muri definiscono gli ambienti, fanno da supporto agli elementi di arredo che determinano la funzione degli spazi; anche gli arredi definiscono gli spazi.

Quando è possibile è meglio dividere gli ambienti con gli arredi perché nel tempo è possibile cambiare la morfologia di uno spazio. L'esempio più eclatante di assenza di pareti è il loft: un intero alloggio diviso in ambienti solamente con gli arredi.

< Indietro> Continua

8

Il soggiorno è l'ambiente principale della casa, è il luogo "pubblico" della casa (dove tutti gli abitanti si incontrano a condividere gli spazi), dove si accolgono gli ospiti, dove si conversa, si legge, si ascolta musica, si guarda la TV, si gioca, si pranza, dove ci si rilassa.

Suggerimenti:

  • Se il soggiorno è un unico ambiente riservato ai divani e al tavolo pranzo, è buona norma che le due zone siano distinte, il percorso per raggiungere il tavolo non deve attraversare la zona divani e viceversa.
  • I divani formano un angolo per indirizzare lo sguardo verso la TV e perché gli ospiti si guardino durante la conversazione, se la TV è altrove, è preferibile che i divani si fronteggino.
  • Se i divani sono posizionati a centro stanza fare attenzione all'estetica della parte posteriore.
  • Un tappeto o una stuoia fra i divani crea un habitat riservato ed aumenta il senso di protezione nei momenti di relax.
  • Un tavolo da pranzo grande con tanti posti è, oltre che comodo, di grande effetto, ma se questo significa restringere eccessivamente i passaggi è preferibile un tavolo allungabile (esistono dei tavoli che si allungano con pochi gesti).
Librerie, contenitori e porta TV:
  • per le librerie è bene ricordare che la maggior parte dei libri non è molto profonda (provate a misurarne qualcuno), quindi si possono posizionare librerie poco profonde anche in spazi ristretti,
  • i contenitori nella zona giorno hanno al loro interno tutti gli oggetti che servono per svolgere le attività nell'habitat soggiorno; dai vari servizi (bicchieri, tazze, bottiglie, piatti...) agli oggetti ludici, dai dispositivi tecnologici alla raccolta dei CD musicali, è consigliabile fare una lista per categorie, per rendersi conto dello spazio necessario,
  • la predisposizione per il monitor TV richiede una attenzione particolare. La TV è diventata un dispositivo interattivo, oltre al digitale terrestre e alla pay TV è possibile connettersi ad internet, avere la versione 3D e l'home teather. Tutte queste funzioni devono essere analizzate con cura, tutti i collegamenti cablati, invisibili, ma facilmente accessibili per manutenzioni ed ampliamenti.
  • Nel soggiorno le fonti luminose devono essere varie e diversificate, devono sottolineare le varie attività che si svolgono in questo spazio durante il giorno.

< Indietro> Continua

9

La cabina armadi offre delle qualità superiori rispetto ad un armadio tradizionale: tutti i vestiti sono visibili contemporaneamente, la distribuzione interna è più razionale

Suggerimenti:

  • è preferibile rivestire le pareti con carta da parati, evita lo "spolvero" dei muri,
  • l'illuminazione, soprattutto se non sono presenti finestre nella stanza, deve essere con lampade a luce diurna,
  • mettere uno specchio grande

< Indietro> Continua

10 Lo studio

Grazie al computer per realizzare uno studio è sufficiente un piano di appoggio e una lampada da tavolo.

< Indietro> Continua

11

Con l'armadio in camera per sfruttare al meglio gli spazi è sufficiente posizionare la porta a 65 centimetri dall'angolo, in modo da mettere l'armadio dietro la porta.

< Indietro> Continua

12

In genere è preferibile un armadio a muro nel corridoio che un ripostiglio, gli armadi a muro si possono attrezzare come dei veri e propri ripostigli, con il vantaggio che la visibilità e l'uso all'interno di un armadio è superiore rispetto ad un ripostiglio dove ci si muove in spazi strettissimi che generano disordine.

< Indietro> Continua

13 Illuminazione

La regola base è: più luce c'è, maggiore è il senso di benessere e di ampiezza. La qualità della luce influisce direttamente sullo stato d'animo.
Quando l'illuminazione naturale non è sufficiente con un'accurata disposizione delle sorgenti di luce artificiale ogni ambiente prende vita.

Suggerimenti:

  • Modulare sapientemente la luce negli ambienti significa aumentare la funzionalità degli spazi e creare delle atmosfere.
  • La luce naturale viene regolata con l'uso dei tendaggi. Per la luce artificiale, il segreto è aumentare la quantità dei punti luce e diversificarne la direzione.
  • Una sola luce centrale non crea un'atmosfera vivace, ma è utile per illuminare un tavolo da pranzo.
  • La luce indiretta proveniente dal soffitto o dalle pareti tende ad accentuare il senso di spazialità.
  • Vari punti posizionati a varie altezze rendono lo spazio più interessante.
  • Mettere dei regolatori di luce per modificarne l'intensità, da più possibilità di scegliere la luminosità degli spazi a seconda delle necessità.

< Indietro> Continua

14 La cucina

La cucina sostanzialmente è fatta di tre elementi: i contenitori, gli elettrodomestici e il piano di lavoro la disposizione di questi elementi deve rispettare la logica dei movimenti che si compiono per cucinare.

Suggerimenti:

  • Le cucine visibili dalla zona giorno devono avere un aspetto, sia nelle finiture che nei colori, che si armonizzi con gli arredi dell'intero spazio e se è possibile fra la cucina e la zona giorno inserire un bancone snack, molto utile per la colazione e pasti veloci, ma anche elemento separatore fra i due ambienti.
  • la scelta degli elettrodomestici è strettamente legata al modo di preparare i cibi,
  • non prendete un piano cottura con più di 4 fuochi se non li usate mai contemporaneamente,
  • sono preferibili quelli con i comandi anteriori, non "litigano" con i manici delle padelle,
  • il coperchio del piano cottura è utile, quando è chiuso diventa un piano di appoggio
  • il forno deve essere sempre a colonna perché ergonomicamente più corretto
  • i forni ventilati permettono di cucinare contemporaneamente cibi con diverse caratteristiche di cottura. L'uso del microonde, per chi non ha preclusioni, è molto comodo perché rapido nell'uso, soprattutto per riscaldare e scongelare,
  • se inserite la lavastoviglie è sufficiente un lavello con una vasca
  • il lavello è ad altezza corretta quando stando perfettamente diritti le estremità delle vostre dita toccano il fondo del lavello stesso, ciò vuol dire che durante l'uso non vi piegherete evitando mal di schiena,
  • i piani di lavoro si possono realizzare in vari materiali, in laminato, in materiali lapidei come marmi, graniti, quarzi e in corian o similari, spesso più che per le qualità tecniche la scelta viene fatta per motivi estetici, soprattutto se normalmente usate taglieri per la preparazione dei cibi
  • il frigorifero, la nostra dispensa a basse temperature, deve avere caratteristiche qualitative eccellenti per conservare meglio i cibi alle le temperature adeguate e nel caso di smaltimento essere eco compatibile,
  • la quantità dei contenitori in una cucina non è mai troppa, buona norma è organizzare gli spazi disponibili con ordine. In relazione alla frequenza d'uso posizionare gli accessori nei contenitori più facilmente raggiungibili, è utile avere dei cestoni sotto il piano cottura. Se inserite dei pensili alti, sotto lo zoccolo prevedete una scaletta da tirare fuori all'occorrenza.

< Indietro> Continua

15

Le camerette per ragazzi sono ambienti destinati a modificarsi nel tempo, perché "crescono" insieme a loro, qualunque soluzione di arredo deve tenere presente questa logica.

Uno spazio destinato ai giochi potrà diventare in seguito il posto per una scrivania, le decorazioni tipo cartoon verranno sostituite con le foto delle rock star del momento.

Nel caso di ambienti non molto grandi sono possibili soluzioni molto divertenti con letti a castello raggiungibili grazie a scalette contenitori, scrivanie scorrevoli, letti di emergenza, soppalchi, boiserie attrezzate etc...

< Indietro> Continua

16

Nel bagno, quando è possibile, è preferibile avere separati lo spazio lavabo dalla la zona wc, bidet, doccia, ciò permette che possa essere usato da più membri della famiglia contemporaneamente.

Dei contenitori all'interno del bagno sono comodi per riporre asciugamani e prodotti da toilette.

< Indietro> Continua

17

In alloggi che non hanno spazi esterni per stendere il bucato è consigliato una lava asciuga con spazio per la cesta dei panni sporchi e asse da stiro (la cesta dei panni sporchi può trovare posto anche nel bagno)

< Indietro> Continua

18 I colori nell'arredamento

  • Rosso, arancio e giallo. I colori caldi danno risalto; in grandi dosi rendono un ambiente molto accogliente.
  • Blu, viola, grigio blu. I colori freddi esaltano il senso di spaziosità.
  • Le tonalità verdi sono i colori più riposanti.
  • I neutri: bianco, nero e grigio possono essere usati per aggiungere definizione e spaziosità.
  • Le coppie di colori: blu e arancio, rosso e verde, giallo e porpora sono colori complementari, da usare in una gamma di tonalità dal chiaro allo scuro; i toni chiari possono essere usati per gli sfondi e quelli forti per le sottolineature.
  • Terracotta e turchese hanno una qualità luminosa e vibrante che aggiunge vitalità.
  • Tenui sfumature di colori per materiali come il legno, pietra e terra evocano il senso di semplicità che deriva dalla loro associazione con il mondo naturale.

< Indietro> Continua

19

La camera da letto è lo spazio più "intimo" della casa, luci colori e finiture devono essere confortevoli e "riposanti".

Suggerimenti:

  • la camera va isolata acusticamente il più possibile (vetri camera alle finestre, pareti rivestite con carta da parati, non necessariamente decorata),
  • usare insieme a tende leggere che ammorbidiscono la luce naturale, delle tende "pesanti" che oscurino l'ambiente quando serve,
  • la scelta del materasso va curata con molta attenzione (passiamo un terzo della nostra vita a letto), il mercato offre una vasta gamma di possibilità, da materassi in lattice a quelli a molla con varie densità,
  • le tipologie di letto sono diverse, le più usate sono i letti tessili e i letti in legno;
  • i letti tessili imbottiti hanno rivestimenti intercambiabili, senza parti dure, dove è possibile farsi male e risultano molto accoglienti,
  • i più tradizionali letti in legno, sono particolarmente interessanti se in legno naturale senza parti in metallo secondo la logica feng shui,
  • per chi ama personalizzare il letto una soluzione originale è realizzare una testata letto come un grande quadro con cornice e tessuto decorato interno leggermente imbottito, in questo caso usare un letto alla turca,
  • i comodini sono un complemento necessario, non è obbligatorio che i due comodini siano uguali,
  • scegliere delle luci sui comodini possibilmente regolabili, chi ama leggere a letto può regolare la sua luce senza dare fastidio al proprio partner,
  • l'armadio in camera può essere ingombrante alla vista, le soluzioni possibili, a questo inconveniente, sono: rivestire le ante con carta da parati come le pareti della camera, nascondere i fianchi dell'armadio (sono la causa dell'effetto armadio ingombrante) o incassando l'armadio o prevedendo una parte a giorno, tipo libreria, applicata al fianco,
  • il cassettone o comò è un altro complemento d'arredo che fa parte del mondo della camera da letto, la sua presenza oltre che funzionale fa da elemento equilibratore fra l'altezza del letto e quella dell'armadio.

< Indietro> Continua

20 Casa domotica

Sempre più di frequente si sente parlare di casa domotica e fino a poco tempo fa la realizzazione di una casa completamente controllata dai computer era una possibilità solo per pochi fortunati.

Adesso con l'avvento di smartfone e tablet questo "sogno" è alla portata di tutti; è sufficiente una rete wifi e delle applicazioni apposite ed è possibile comandare (sia stando a casa che fuori): luci, elettrodomestici, riscaldamento, antifurto e con l'uso di piccole webcam controllare l'interno della propria casa da posti remoti, tutto per massimo comfort.

< Indietro